Tre mamme e un papà, vestiti a festa, sono nella Stazione dei treni di San Benedetto del Tronto per accompagnare a casa i loro tre figli, che tornano da chissà dove. I genitori apprendono, col sorriso sulle labbra, che i tre ragazzi si sono organizzati senza di loro. 

Una nonna stanca, con un forte accento toscano, dice alla nipote di un anno di non andare oltre un metro da lei. Mi ricorda mia madre con mia nipote, una troppo stanca, l’altra troppo energica.

E poi due cretini, che hanno al massimo l’ età per guidare l’auto che hanno. Abbassano il finestrino e si rivolgono all’amico a cui daranno un passaggio  ” scusi bocca figa? “. E tutta la loro giovinezza d’improvviso sembra così vecchia. 

La vita è piena di stazioni, di attese e di partenze, ma ha pochissimi arrivi

Lascia un commento

20 − 11 =