“Mestiere ‘e bottana è” diceva il padre della protagonista di “Volevo i pantaloni” parlando della giornalista in tv.

Libro del 1989, ambientato in Sicilia.

Giovanna Botteri, giornalista, nel 2020, deve difendersi dalla “satira” che la deride perché non si pettina come una showgirl e non si veste come una meteorina.

Esistono veramente persone interessate all’aspetto estetico dei giornalisti televisivi?

Li ascoltiamo o li guardiamo soltanto?

Non sono passati tanti anni dalle polemiche mosse alle giornaliste del TG3 perché vestivano con abiti scuri, intristendo l’uditorio…

Se dimostriamo che ci interessa più la qualità della notizia che la qualità della piega, le giornaliste potranno dedicarsi al loro vero lavoro.

Giovanna Botteri in un'immagine di repertorio del tg3

Lascia un commento

tre × 1 =