Strimpella, compone poesie, canta stornelli!

Dopo tutto viene da una delle patrie degli stornelli, la Toscana, e quindi c’era da aspettarselo, direte voi! 

E invece, il menestrello che è in lui, ha radici più lontane, in Basilicata. 

I suoi avi erano attori di una compagnia di teatro, vagante per l’Italia, ma a me piace immaginarli anche cantori, come il loro discendente!

Nei suoi versi c’è attualità e fantasia, rime semplici e vocaboli forbiti, fiabe postmoderne e verità universali, a cui l’universo non  aveva ancora pensato.

Il tutto è ingentilito da una erre appena accennata. Lui è Giacomo De Rosa.

Se volete farvi un’idea ascoltate Segnali di fumo!

Strimpella, compone poesie, canta stornelli! La foto in bianco e nero raffigura un ragazzo con la giacca di pelle e la chitarra in mano che guarda verso la telecamera, sotto un ponte, con alberi in lontananza
Nella foto Giacomo De Rosa

Lascia un commento

17 − dieci =