Cari uomini,

vi scrivo per darvi qualche dritta sulle donne, in modo tale che, almeno per queste situazioni elencate, non sbaglierete mai più.

1)Assistente universitario: non dare un 18 alla studentessa che stai interrogando solo per indurla a rifiutare il voto e invitarla a fare ripetizioni con te. Nella peggiore delle ipotesi, accetterà il 18; nella migliore delle ipotesi chiederà di essere interrogata da un/una tuo/a collega.

2)Uomo qualunque: se hai un appuntamento non galante con una donna, e lei è particolarmente curata in quell’occasione, non pensare che l’abbia fatto per te. E se, invece, ti piace pensarlo, non stupirti se al tuo invito a cena dice no.

3)Artista/Manager d’artisti: non chiedere alle donne che lavorano per te, o con te, di fare pranzi o cene di lavoro a casa tua o a casa loro. Esistono i ristoranti. Se invece continui a farlo, non dire che ti usano per fare successo: sei tu che usi la tua fama per imporre cose che non vogliono fare.

4)Seduttore (o aspirante tale): se la tecnica che usi per sedurre, funziona, nulla quaestio. Se non funziona sappi che quella che consideri la mossa migliore del tuo repertorio è quella che ti condanna. Ed è anche il motivo per cui la tua compagna/fidanzata/moglie non ha ancora le corna. 

Buone feste,

Paola

Un uomo esce dall'acqua e si vedono appena gli occhi, la fronte, il naso e le orecchie

Lascia un commento

uno + quattordici =