La rubrica “I vostri pensieri sparsi” è lieta di ospitare, per la seconda volta, le parole del poeta Stefano Resmini.

Torni,

come le onde,

che levigano la battigia,

come le nuvole,

che riempiono il cielo di un mattino estivo.

Come il profumo di una rosa di maggio,

come le braci ravvivate

di un fuoco mai sopito,

come le risa di un bambino

nel gioco più bello.

Torni.Sempre.

Una donna bionda con i capelli lunghi e svolazzanti su uno sfondo nero la testa chinata e gli occhi e il volto appena visibili
Foto di Engin_Akyurt

Lascia un commento

uno × cinque =