Mina è grande, grande, grande… ma ci ha fregate.

Mina ha mitizzato l’uomo stronzo “sei peggio di un bambino capriccioso… sei l’uomo più egoista e prepotente“, quello che ti fa venire la colite, ma che “al momento giusto tu sai diventare un altro“. 

Insomma quell’uomo che, per darti qualcosa di buono, deve diventare un altro…

Mina, non contenta, ha poi sminuito la serenità che genera l’uomo affettuoso e responsabile “le mie amiche son tranquille più di me… Non hanno mai problemi e son convinte che la vita è tutta lì”.
 
Sì, Mina, la vita è tutta lì.
 
A 20 anni puoi giore dell’amore litigarello.
A 40 devi litigare con tutti (al lavoro, con i parenti serpenti…), quindi almeno a casa vorresti un po’ di pace.
 
E invece no,  Mina tu dici “in guerra tutti i giorni sono viva“…
Beata te, le donne che sono in guerra con gli uomini sono così crivellate di colpi da sembrare degli scolapasta.

Mina che canta a teatro con la sua solita espressione con gli occhi rivolti al cielo.
Foto di Wikipedia

Lascia un commento

uno × tre =