Il lamento è il farmaco per tutti i mali, la vera base della società.

È molto più semplice incolpare qualcosa o qualcuno, che trovare rimedi.

L’autocommiserazione, la giustificazione di se stessi a se stessi, permette di andare a dormire con la sensazione di non aver avuto altra scelta.

L’indulgenza dell’ascoltatore, che spesso non ha altra scelta che compatire, alimenta il circolo.

L’insoddisfazione e l’eventuale risentimento trovano un rifugio sicuro nel lamento, e sul letto di morte si può pensare che la vita sia veramente dura, senza avere mai provato a vivere. 

Illustrazione di Pixabay

Lascia un commento

5 × due =